Trip of dreamy food

Il cibo è cultura. Tutte le attività messe in atto dall’uomo, dall’agricoltura alla trasformazione, alla distribuzione del cibo cambia a seconda dei contesti, ognuno reinterpreta in modo diverso questi processi. Il cibo è il principale fattore di definizione dell’identità umana perciò, ciò che mangiamo è sempre un prodotto culturale. La nuove generazioni viaggiano sempre di più, le distanze tra i popoli si accorciano, le emigrazioni da sempre hanno prodotto influenze gastronomiche che spesso danno vita a nuove forme di cibo. Possiamo incontrare popoli sconosciuti, tradizioni e sistemi di produzione anche solo guardandoci intorno oppure prendere un aereo e cambiare modo di viaggiare, scoprendo i paesi che visitiamo anche attraverso il cibo che è uno dei fattori culturali e identitari principali di un popolo.

Into the food ha creato un’installazione che creava un particolare rapporto tra cibo e viaggio. I nostri ospiti sono stati coinvolti in un’esperienza che li ha portati a compiere un viaggio culinario sognante con tanto di stupore, gioco e scoperta. Possiamo viaggiare scoprendo sapori nuovi oppure mangiando e scoprire il mondo.

URBAN PORTRAITS edition Into the Food ha progettato e realizzato questo progetto per una mostra della rassegna fotografica internazionale di Urban Portraits presso  Spazio Visiva di Roma che aveva come tema il rapporto tra il  viaggio e le nostre città.

Festa dell’Europa edition | Il nostro progetto Trip ha accompagnato l’Associazione SocialEvo 3.0 durante la sua presentazione alla Festa dell’Europa presso la Città della Scienza di Napoli.

Tags: food design, URBAN PORTRAITS, visiva
www.urbanportraits.it